Sai come controllare lo stress?

Come controllare lo stress

Penso di non conoscere nemmeno una persona che non sia mai stata colpita dall’ansia!!! Me compresa! Vuoi sapere come controllare lo stress?

Che poi alla fine lo stress è una reazione fondamentale e primordiale dell’essere umano: è quel sesto senso che ci fa capire se “combattere o fuggire” ma, come spesso succede, noi ne abusiamo senza rendercene conto ed ecco che arrivano l’ansia, la depressione, gli attacchi di panico ed un totale senso di impotenza!!!

Come controllare lo stress: inizia da qui

La bella notizia è che lo stress si può assolutamente tenere sotto controllo!

La prima tecnica che viene in nostro aiuto è il RILASSAMENTO!

Il rilassamento è uno stato di coscienza che si cerca volontariamente per percepire i livelli più alti di pace,calma e gioia che una persona può raggiungere.

Durante la giornata il nostro livello di coscienza cambia: dal livello del sonno passiamo a quello del risveglio per poi passare al momento in cui siamo carichi di energia fino ad arrivare a casa alla sera, magari molto stanchi; ovviamente, a seconda del livello in cui siamo, tratteremo le persone in modi diversi.

Con lo stress ci svegliamo stanchi al mattino, le nostre emozioni salgono alle stelle e basta veramente poco per farci perdere la pazienza; grazie al rilassamento possiamo controllare il livello in cui vogliamo vivere e praticandolo ogni giorno porta tantissimi vantaggi:

  • Aumento del livello di coscienza
  • Riposo più profondo
  • Resistenza alle malattie
  • Equilibrio nella pressione sanguigna
  • Migliore ossigenazione del sangue
  • Vitalità e più energia
  • Maggiore recupero dopo gli sforzi
  • Predominanza di pensieri positivi
  • Resistenza alle abitudini sbagliate come il fumo,l’alcol, il cibo eccessivo
  • Riduzione dello stress
  • Maggior capacità di apprendimento

Come allenarsi al rilassamento

Spesso siamo sopraffatti dalle richieste esterne e per riuscire a soddisfare ogni esigenza perdiamo il controllo della nostra capacità di risposta, fino a renderla inadeguata. Ognuno di noi vive bene con un certo livello di stress ma al di sopra di questo, si amplificano sensazioni di insicurezza, nervosismo, angoscia limitando le nostre potenzialità intellettuali, emotive e fisiche.

La soluzione è allenare il nostro livello di rilassamento; come alleniamo il corpo, la forza, la resistenza, così possiamo allenare il rilassamento riducendo l’attività di scarico sui muscoli che rimangono tesi a causa dell’accumulo di stress e che, oltre a portare un grane dispendio di energie, produce una serie di rifiuti organici che comporta un lavoro extra per tutti gli organi interni predisposti al loro trattamento; lo stress riduce il livello energetico ed impedisce il recupero poichè il sistema metabolico è costretto a lavorare anche di notte per smaltire le scorie, momento che dovrebbe essere dedicato al riposo.

L’allenamento al rilassamento produce sin dai primi passi un’intensa sensazione di riposo, favorendo il sonno ed il recupero organico, impariamo a rispondere fisiologicamente con calma e non con rabbia.

Sai come controllare lo stress? La Resilienza

Resilienza

Il nostro corpo reagisce al pericolo attivando il Sistema Nervoso Simpatico (SNS) che ci prepara a combattere o a fuggire.

Nella vita quotidiana però ci sono innumerevoli situazioni in cui si verifica uno stato di allarme ma in realtà non necessitano di nessuna delle due reazioni, tuttavia nel sangue vengono rilasciate le stesse sostanze: adrenalina e noradrenalina che accelerano il battito, contraggono i muscoli ed aumentano la respirazione, indipendentemente dalla gravità.

Quando la minaccia termina, la risposta allo stress diminuisce ed il sistema ritrova l’equilibrio, come una palla di gomma che, lanciata per terra, nell’urto si deforma per poi tornare alla forma originale, così il nostro organismo dopo una situazione di stress torna alla naturale pace, questa capacità si chiama Resilienza; purtroppo nell’essere umano non è infinita, nessuno si rompe al primo impatto come un vaso di porcellana che cade, ma ad ogni impatto è come se la palla elastica si trasformasse poco alla volta in una palla di vetro, ogni impatto diminuisce la capacità di adattamento al successivo e così progressivamente.

Tuttavia possiamo invertire il processo grazie a specifiche tecniche di rilassamento ed alla presa di coscienza delle cause e dei fenomeni dello stress.

La maggior parte di queste tecniche sono orientate allo sviluppo delle sensazioni corporee, all’ascolto del corpo, solo dopo aver sentito e riconosciuto le tensioni causate dallo stress possiamo allentarle.

Lo stress: Una strategia evolutiva instabile

Lo stress è una strategia evolutiva instabile soprattutto in caso di risposta eccessiva a stimoli minimi, che non sono una minaccia ma che nel tempo si trasformano in fobie originate dall’ansia percepita.

Anche in caso di risposta eccessiva, dovuta ad un lungo tempo di sopportazione di uno stato di stress, tipico nel lavoro.

Il rilassamento invece, è una strategia evolutiva stabile! Riconosciamo le tensioni eccessive, sappiamo quali muscoli sono coinvolti ed andiamo a scioglierli, così non sprechiamo energia, favorendo i processi di recupero dopo gli sforzi.

Una condizione indispensabile per praticare il rilassamento è la calma, che ci permette di riprendere il controllo, giorno dopo giorno questa sensazione si estende nella quotidianità ed ogni cosa che prima veniva fatta con tensione, si arriva a fare senza sforzo.

Sai come controllare lo stress? La pratica del Rilassamento

Visualizzazione

La risposta organica allo stress è caratterizzata da un aumento della frequenza cardiaca, del consumo di ossigeno, da tensioni muscolari, il sistema nervoso simpatico ci prepara all’azione immediata; le tecniche di rilassamento permettono di avere una risposta contraria alla precedente, si attiva il sistema nervoso parasimpatico che inibisce parzialmente il primo rallentando il battito, diminuendo il consumo di ossigeno e facendo acquisire una maggior consapevolezza corporea; è molto difficile riconoscersi in uno stato di tensione, perchè lo stress è uno stato instabile, che varia di continuo, tuttavia il rilassamento permette di osservare il controllo della respirazione, delle contrazioni dei muscoli, la qualità dei pensieri e delle emozioni nell’immobilità assoluta; ci si rende conto di come i movimenti influenzino tutto il corpo e questo ci porta a raggiungere un equilibrio più stabile, la base per un efficace controllo della tensione.

Rieducare al movimento attraverso il rilassamento permette di essere liberi di scegliere emozioni positive che richiedono uno stato corporeo specifico e la consapevolezza dello stesso, il riconoscimento di come mi sento fisicamente, c’è in gioco una straordinaria quantità di energia da poter dirigere.

La muscolatura è un intermediario nei processi di stress che, abilmente addestrato, ci aiuterà a sciogliere consapevolmente qualsiasi tensione.

Le tecniche di rilassamento più conosciute sono:

Vengono utilizzate in molte terapie mirate a risolvere problemi di salute legati allo stress; anche se siamo portati a pensare che siano un balsamo lenitivo piuttosto che una cura, ognuna di esse ha dimostrato scientificamente la sua efficacia.

Related Posts

Leave a Reply