Cosa sono i 7 Chakra te lo sei mai chiesto?

punti energetici del corpo

Cosa sono i 7 Chakra….Chissà quante volte ne hai sentito parlare!

Ruota, disco, centro; buddhismo,induismo, ayurveda, sono tantissime le definizioni e le correnti che coinvolgono questo argomento ma che tu sia scettico o meno, l’elemento comune è l’energia ed è la scienza che dimostra che questa è la forza motrice della nostra vita.

Personalmente immagino i chakra come grandi ingranaggi formati da morbidi petali che aprendosi e ruotando si innescano sequenzialmente attivando tutti i canali di energia vitale, Prana, necessaria sia per il corpo fisico che per quello sottile!

Ebbene sì, esiste anche un corpo sottile, quello delle emozioni, delle sensazioni, dei pensieri ed ovviamente anche questo ha bisogno di tutte le nostre cure per essere sano e in forma.

Viviamo in un mondo sempre più concentrato sull’ apparenza, l’esteriorità, il possesso ed arriveremo tutti a sentire quella voglia di guardarci dentro per ritrovare la consapevolezza di ogni gesto, fermando la corsa frenetica senza senso a cui siamo abituati; i 7 chakra sono i collegamenti attraverso i quali la nostra coscienza incontra il nostro corpo, sembra un concetto astratto ma in realtà il beneficio è più che tangibile.

Sai che esistono migliaia di chakra?

Ogni Chakra è collegato ad un organo sensoriale, d’azione o ad un colore, un elemento.

I più importanti sono 7, allineati lungo la colonna vertebrale e corrispondono agli organi ed ai nervi più importanti.

Questi punti enrgetci emanano una corrente di luce che parte dal basso e corre verso l’alto fino a raggiungere la nostra mente, i nostri pensieri, mantenendo l’energia in continuo movimento.

Immagina che il tuo corpo sia un’opera di macramè, ogni corda trasporta energia vitale ed ogni intreccio immagazzina una parte di questa energia, un chakra che rilascerà il suo calore e la sua forza.

Ci sono Chakra delle dita, dei polsi, delle spalle collegati al chakra principale del Cuore; quelli dei fianchi, dei piedi, delle ginocchia collegati al chakra della Radice; devono essere tutti equilibrati in modo che l’energia circoli senza ostacoli attraverso le nadi, reti di canali che collegano tutti i chakra, altrimenti ciò che rappresenta il chakra in questione sarà deformato in eccesso o in difetto. ti faccio un esempio:

Se il 1′ Chackra, il Chakra della radice, è poco attivo proverai paura, insicurezza, insoddisfazione mentre se lavora troppo cadrai nell’eccesso di fiducia in te stesso; in entrambi i casi vivrai una situazione irrealistica, di scarso adattamento alla vita.

Cosa sono i 7 Chakra: Le Proprietà

Ogni Chackra ha delle proprietà precise che agiscono sul nostro stato di salute portando energia a parti diverse del corpo che sia fisico, mentale o emotivo.

A volte capita di sentirsi stanchi, negativi, tormentati e sommersi di paure, sono segnali di chackra ostruiti o addirittura chiusi e bisogna intervenire!

Lo possiamo fare attraverso la pratica Yoga, la meditazione ed anche con gli oli essenziali; ognuno dei 7 chakra ha pratiche e fragranze specifiche ma per scoprirle dovrai aspettare i prossimi articoli, penso che valga la pena dedicare ad ognuno di loro uno spazio personale.

Inutile dire che, anche in questo caso, una dieta sana e attività fisica sono sempre la panacea di tutti i mali!

Le proprietà fondamentali dei Chakra in buono stato sono:

  • Positività, siamo ottimisti,empatici, i pensieri sono lucidi e trovare il lato positivo delle cose diventa naturale
  • Zero Stress, vivere in abbondanza e serenità sia fisica che mentale non lascia spazio all’ansia.
  • Zero Insonnia, quante volte sento dire che manca il sonno, troppi pensieri, troppe cose da fare non permettono di addormentarsi nè di sfruttare al massimo le ore di sonno di cui tutti abbiamo bisogno!
  • Tanta Passione in tutto ciò che fai, dall’Amore, al lavoro, al tuo hobby.

Cosa sono i 7 Chakra: Come sbloccarli

Se i Chakra sono bloccati, nella maggior parte dei casi, la colpa è delle emozioni negative e non mi riferiferisco solo alle nostre ma anche a quelle che ci trasmettono le persone che frequentiamo, o peggio, che amiamo!

Saper riconoscere e soprattutto saper gestire la negatività è fondamentale per il nostro benessere; qua viene in nostro soccorso la meditazione aiutandoci ad elaborare gli avvenimenti e ad avere meno paura o ansia.

Lavorare sui 7 Chackra ti porta ad eliminare tutte le abitudini dannose per il tuo benessere; spesso l’istinto fa in modo che reagiamo a situazioni simili sempre nello stesso modo, questo è un meccanismo di difesa inconscio ma se le azioni sono sbagliate dobbiamo assolutamente intervenire per cambiarle. Per farlo possiamo usare il nostro corpo, dalla pratica yoga ai mudra, la nostra voce ma anche passare del tempo in mezzo alla natura cercando di assorbire tutta l’energia che ci arriva dallo stare seduti sull’erba o più semplicemente arredare la nostra casa con fiori e piante.

Il respiro consapevole e profondo è particolarmente efficace sullo sblocco dei chackra come l’uso dei colori, ogni chakra ne ha uno di riferimento.

Cosa sono i 7 Chakra : Yoga e Chakra

Lo Yoga è l’arte dell’allineamento quindi, a mio parere, niente può essere più efficace per capire cosa sono e come stanno i nostri Chakra.

Ecco alcune asana particolarmente efficaci per riequilibrare l’energia vitale; la pratica di questi esercizi deve essere un momento di ascolto del proprio corpo, una pausa dallo stress e dalle corse quotidiane di cui siamo schiavi, ripetuta costantemente nel tempo diventerà il nostro momento di benessere.

Vrksasana, L’ Albero

Immagina che i tuoi piedi siano le radici di un albero che tengono saldo il terreno, mentre il tuo corpo sale verso il cielo.

Il piede destro rimane saldo a terra mentre il sinistro si appoggia con sicurezza all’interno della coscia destra; l’allineamento del bacino è perfettamente bilanciato con la stabilità del piede “radice”.

Trovato l’equilibrio, le braccia si stendono sopra la testa e si allungano verso il cielo. Mantieni questa posizione per 30 secondi e sentirai la forza della tua radice.

Utkatasana, La Sedia

Tutta l’energia in questa asana si espande dal plesso solare, due dita sopra l’ombelico, la forza del “core”.

Inizia sollevando le mani sopra la testa e con l’espirazione, piega le ginocchia ed il busto a 45 gradi rispetto al pavimento, mi raccomando la schiena è dritta e l’addome forte!

Bhujangasana, Il Cobra

Bhujangasana, Il Cobra

Incredibile pensare che questo nome sia collegato al Chakra del cuore, dell’Amore eppure è proprio così!

Sdraiati a pancia in giù, mani sotto le spalle e spingi forte a terra sollevando solo il petto e mantenendo le spalle lontane dalle orecchie ed il collo lungo; non serve sollevarsi troppo, anzi ti faresti solo male, arriva al punto in cui riesci a sentire l’apertura del tuo cuore verso il cielo. Ascolta il tuo corpo e fallo stare bene!

Setu Bandhasana, Il Ponte

Questa posizione è associata alla ghiandola tiroidea e agli organi respiratori, libera il chakra della Gola.

Sdraiati a pancia in su e piegando le ginocchia porta i talloni vicino ai glutei; le mani sono appoggiate sul pavimento.

Ora con l’espirazione, solleva i glutei e spingi le braccia forte a terra; ricorda che il collo deve rimanere lungo e lontano dalle spalle, il mento lontano dal petto.

Prova ad approfondire la posizione fino ad arrivare a staccare il busto da terra.

Cosa sono i 7 Chakra: La respirazione

Come sempre la respirazione ha un ruolo fondamentale ed usarla per l’attivazione dei Chakra è davvero semplice.

Puoi osservare il tuo respiro, l’aria che entra ed esce dalle narici e riempie il ventre,il petto, la gola e poi con l’espirazione esce portandosi via tutto il superfluo.

Puoi controllare l’espirazione rendendola più lunga e profonda; così come puoi visualizzare la via del tuo respiro, inspirando lasci correre l’aria fino al 1′ Chakra e ti fermi ad osservare fino a quando cominci a percepire una sensazione di calore, di movimento, cominci a produrre energia grazie all’attivazione del Chakra.

La respirazione deve sempre essere a pieni polmoni, sentirai i benefici sia a livello fisico che mentale: il battito cardiaco rallenta, il corpo si rigenera, la concentrazione aumenta grazie ad una mente più lucida e tranquilla e senza dubbio rende più semplice trovare soluzioni ai problemi quotidiani.

Il Pranayama è la pratica della respirazione, esistono molte tecniche, alcune davvero semplici altre decisamente più complicate che richiedono allenamento ed esperienza, tutte mirano al solito obiettivo: saper controllare il respiro per raggiungere uno stato di benessere assoluto.

Cosa sono i 7 Chakra: i Colori

Probabilmente ti sarà capitato di passeggiare per strada ed essere attratto da un particolare colore, un rosso acceso, un giallo ocra e sentire un rilassamento profondo o una sferzata di energia al solo sguardo!

I colori hanno un potente effetto su di noi e sulle nostre esigenze, sono in grado di cambiare le nostre vibrazioni rispetto ai nostri bisogni.

Ognuno dei 7 Chakra principali corrisponde ad un colore diverso e attraverso la visualizzazione di questi colori riusciamo ad influenzare positivamente l’andamento del Chakra corrispondente:

Muladhara,

Muladhara

il Chakra della radice è rosso, ma può essere anche malva o marrone, si trova alla base della colonna vertebrale ed è connesso alla parte più materiale del nostro corpo, ossa, ghiandole, tutto ciò che riguarda lo stato di salute fisica, di conseguenza agisce sull’istinto di sopravvivenza, sul movimento e sull’autostima; rappresenta stabilità, equilibrio, sostentamento; circondarsi di questo colore, da un semplice maglione ad un quadro in cucina, riempirà il nostro corpo di energia vitale. Addirittura potremmo scegliere di mangiare alimenti come i ravanelli, le barbabietole, lamponi, mele rosse per aumentarne le vibrazioni.

Svadhishtana,

il Chakra sacrale, il suo colore è l’arancione; da cui partono tutte le nostre emozioni più forti, quelle più crude, spesso incontrollabili come la passione, l’odio, la dedizione assoluta e la creatività.

Basta una gemma di Ambra per riequilibrare Svadhistana ma anche un bel cesto di arance ha i suoi effetti.

Manipura,

Manipura

il Chakra della forza, della volontà e della determinazione, governa l’ego e l’autostima; il suo colore è il giallo, visualizzarlo in tonalità brillanti aiuterà nella concentrazione e nella memoria, in oro invece, porterà pace e ristoro, hai presente la sensazione dei primi raggi di sole sul viso in primavera?

Anahata,

il cuore, l’amore, il colore verde è capace di curare le ferite emotive ed il rosa affievolisce il bisogno di protezione portando calore e morbidezza. Ricordiamoci che l’Amore per gli altri inizia sempre con l’Amore per se stessi, perciò mantenere questo chakra sano significa sentirsi in armonia con la vita, liberi da ansia o qualsiasi tipo di tormento.

Vishudda,

Vishudda

la gola, il nostro mezzo di comunicazione, l’espressione della nostra voce autentica e dei nostri desideri; visualizzando il blu, ad esempio la copertina di un quaderno sulla scrivania, saremo capaci di trasmettere tutta la creatività ed i pensieri che ci contraddistinguono.

Ajna,

Ajna

il terzo occhio, di colore indaco è la sede della saggezza e dell’intuizione, è importantissimo sapere che senza il giusto bilanciamento degli altri Chakra, la visualizzazione di questo colore non sarà sufficiente a mantenere vivo Ajna; vedere la vita da una prospettiva chiara, coltivare l’equilibrio e la speranza in un mondo caotico improntato al cambiamento continuo, richiede una grande forza interiore capace di percepire la bellezza delle persone che ci circondano ma soprattutto di noi stessi, amando incondizionatamente e senza giudizio.

Il mantra OM, il suono più conosciuto nel mondo dello yoga e della meditazione, è strettamente legato a questo Chakra grazie ai suoi poteri vibrazionali è in grado di accompagnarci sulla strada dell’amore incondizionato.

Sahasrara,

Sahasrara,

l’ultimo Chakra, ha tre colori fondamentali: il viola, che aiuta a purificarsi, il bianco, rappresenta l’innocenza e l’oro, il colore del sole, del sacro, tutti e tre agevolano il rapporto che abbiamo con la nostra parte più nobile e spirituale, l’abbandono ad una forza maggiore, liberi nei confronti della vita e degli eventi l’anima evolve fino ad una condizione di chiarezza e luce assoluta.

Riassumendo cosa sono i 7 Chakra

Ogni tipo di attività, che sia fisica o spirituale, dipende dal benessere di questi centri attraverso i quali scorre tutta l’energia vitale che ci occorre; conoscerli ed imparare a gestirli, usando i colori, le gemme, le fragranze e praticando lo yoga e la meditazione, ti servirà a vivere una vita piena di energia e consapevolezza e allora scettico o no, non pensi sia il caso di provarci?

Related Posts

Leave a Reply